Addio a Joe Cocker – il ricordo e i video

 

News

Da rockol.it

Joe Cocker è scomparso all’età di 70 anni: la notizia, diffusa in serata, è stata confermata dal suo agente Barrie Marshall. L’artista inglese stava da tempo combattendo con il cancro ai polmoni. “E’ stato senza dubbio la più grande voce rock/soul ad arrivare dalla Gran Bretagna, ed è rimasta la stessa persona lungo tutto il corso della sua vita”, ha commentato Marshall, che ha descritto Cocker come “Gentile, umile, un uomo che amava esibirsi sul palco: chiunque l’abbia mai visto dal vivo non lo dimenticherà mai”.

Cocker viveva da tempo negli Stati Uniti ed è spirato nel suo ranch in Colorado.

Famoso per la sua voce roca, Cocker era nato nel 1944. Dopo un iniziale insuccesso come cantante pop – sotto il nome di Vance Arnold –  trova la sua strada esibendosi con un repertorio più rock e soul – assieme alla Grease Band, il gruppo di supporto – nei diversi pub dell’Inghilterra. Sfonda nel novembre 1968 grazie al sua versione della canzone dei Beatles “With a little help from my friends”. La sua carriera decolla ulteriormente dopo aver cantato al festival di Woodstock nell’agosto del 1969: famosissima la sua interpretazione proprio del brano dei Beatles, immortalata nel film di Michael Wadleigh.  Un secondo successo è poi una versione della canzone di Leon Russell, intitolata “Delta lady” (autunno 1969). Entrambi gli album da cui sono tratti questi singoli – “With a little help from my friends” e “Joe Cocker!” – diventano disco d’oro in America.

I problemi di salute per abuso di alcol riducono la grande potenzialità della voce di Cocker, ma comunque il musicista ritorna nella classifica americana nel 1975 con la romantica ballata “You are so beautiful”, raggiungendo anche la vetta con il duetto – assieme a Jennifer Warnes – di “Up where we belong”, il tema musicale del film “Ufficiale e gentiluomo” del 1982, che gli vale un Oscar per la miglior canzone originale. Sempre dal cinema arriva una sua altra grande intepretazione degli anni ’80: “You can leave your hat on”, originariamente scritta e incisa da Randy Newman nel 1972, venne reincisa da Cocker nel 1986 per “Nove settimane e mezzo”, film con Mickey Rourke e Kim Basinger.

Cocker riesce a essere sempre più o meno presente in classifica anche per tutti gli anni novanta, continuando a lavorare pure nel nuovo millennio. Il suo ultimo album di studio, “Fire it up”, risale al 2012. Ad esso era seguito ol CD/DVD “Fire It up live”, pubblicato nel 2013.

 

m4s0n501