Apple: una tecnologia brevettata per censurare le canzoni


NEWS

Da metalitalia.com

Secondo quanto riportato da Business Insider, la Apple si è aggiudicata un brevetto per una nuova tecnologia che può individuare eventuali parole volgari in qualsiasi brano, modificarle ed eliminarle.

Il brevetto si chiama “Management, Replacement and Removal of Explicit Lyrics during Audio Playback” ed è stato registrato da Apple nel settembre 2014.

Secondo quanto dichiarato dall’azienda americana, il sistema può sostituire le parolacce con un “bip” o con parole prive di volgarità. Inoltre, sarà in grado di individuare la musica oltre ai testi, pertanto, la parola da eliminare potrebbe essere trasformata in musica, in modo da non interrompere la traccia in ascolto.

Il brevetto non si limita all’ascolto della musica, potrebbe, ad esempio, essere applicato agli audio libri.

Ad ogni modo, non c’è nessun segnale che Apple stia effettivamente per iniziare a censurare la musica su iTunes o su Apple Music, il suo servizio di streaming. È frequente, infatti, che l’azienda sviluppi diversi brevetti, che poi non mette in produzione.

Tuttavia, è nota la posizione di Apple per quanto riguarda i contenuti espliciti.

Nel 2010 Steve Jobs inviò un’email per mettere in chiaro che non avrebbe mai permesso a nessun tipo di contenuto pornografico di approdare sull’App Store:

“La gente che vuole il porno, può comprarsi un telefono Android”

Apple-Think_Different-Apple-Logo


t-shirtpersonalizzabili.it

T-shirts-personalizzabili-it2

I commenti sono chiusi