Fabrizio Paoletti: il liutaio che seduce le rockstar internazionali con le sue chitarre al profumo di Chianti


NEWS

Da spaziorock.it

Chi è Fabrizio Paoletti? Per chi non lo sapesse è un liutaio italiano, oramai famoso in tutto il mondo.

Paoletti forse colpito dalle splendide venature del legno decise di riutilizzare vecchie botti secolari in cui era contenuto il Chianti per realizzare quelle che oramai sono conosciute come Wine Guitars, chitarre che portano con loro nel mondo il profumo della Toscana e del suo vino più pregiato.

Fabrizio è un uomo ambizioso e così, dopo aver visto che Maurizio Solieri(storica chitarra di Vasco Rossi) aveva apprezzato le sue chitarre ha subito puntato al bersaglio grosso: il primo a vedersi recapitare una Wine Guitar è stato Bruce Springsteen, che ha ringraziato calorosamente il liutaio italiano in una bella lettera, conservata gelosamente come un cimelio dall’intraprendente imprenditore. “Fabrizio, grazie per questa bellissima chitarra, una vera opera d’arte che custodirò con cura” gli ha scritto il leader della E Street Band.
Dopo Bruce Springsteen è stata la volta di Slash, anche lui contattato personalmente, ma dopo di loro le cose sono cambiate ed adesso sono le stesse star a cercarlo per farsi costruire una chitarra su misura.

James Hetfield, Joe Walsh, Richie Sambora, PhilX e John Norum sono solo alcuni dei nomi che prediliggono il marchio italiano.
Lo stesso Brian May, fedelissimo alla propria Red Special che ha costruito egli stesso, si è recato in Toscana per prendere accordi con il liutaio per una chitarra su misura, che sia venuto a conoscenza delle parole che Keith Richards ha speso in onore della propria Wine Guitar?

“Molte grazie per questa interessantissima chitarra. Che storia! E che bei legni! Non sai quanto sono onorato del fatto che questa opera d’arte sia stata data a me” proprio queste sono state le parole che il chitarrista dei Rolling Stones ha dedicato a Fabrizio e alla sua arte.

 

keithrichardsliutaio_04


t-shirtpersonalizzabili.it

T-shirts-personalizzabili-it2

I commenti sono chiusi