Jesse Hughes: “Tutti dovrebbero poter portare armi”


NEWS

 Da spaziorock.it

Il ricordo del Bataclan, la sensazione di impotenza davanti a dei terroristi che hanno fatto irruzione in un locale gremito di gente indifesa, il crescere impietoso del numero di vite umane perse in una serata di follia: sono ricordi ancora vivissimi per Jesse Hughes, che in una recente intervista ha detto la sua (indubbiamente controversa) opinione sul possesso di armi da fuoco.

 

Queste le parole del musicista: “Vorrei che tutti potessero portare delle armi. Ho visto morire gente che forse poteva sopravvivere. Quante fottute persone sono state salvate al Bataclan dalla politica francese di controllo delle armi? Nessuna. Se qualcuno crede il contrario, me ne parli. Io non la penso così. Le persone più coraggiose che ho visto in vita mia si sono buttati verso la morte. Le persone potevano rendere tutti uguali quella notte, tutti con le stesse opportunità. Non ho mai visto morire una persona armata, e voglio che tutti possano averne una.”

 

Un commento finale sul concerto di questa sera all’Olympia di Parigi: “Era una mia responsabilità. Devo finire quel concerto. Voglio vedere tutto il mio pubblico sorridere.”


t-shirtpersonalizzabili.it

T-shirts-personalizzabili-it2

I commenti sono chiusi