Queensryche: Michael Wilton parla degli anni di dittatura con Geoff Tate


NEWS

Da metalitalia.com

Michael Wilton, il chitarrista dei QUEENSRŸCHE, ha dichiarato al The Glendale Star che, da quando il cantante Geoff Tate è stato sostituito da Todd La Torre nel 2012, la band è diventata più forte.

Di seguito le sue parole:

Negli anni abbiamo dovuto affrontare tantissimi drammi e, in seguito, ci siamo dovuti concentrare nel ricostruire la band. Per noi membri originali era importante riprendere il controllo del nome della nostra band. È stata una vera fortuna incontrare La Torre, che ci ha aiutati ad arrivare a un punto e rimettere le cose in sesto. Ora sta andando alla grande

Ha poi aggiunto:

Negli ultimi 10 anni, questa band è stata più che una tirannia. Ora, con l’influenza di La Torre, c’è dell’ottima chimica fra di noi e possiamo dire di essere una democrazia e non più uno stato dittatoriale.

Secondo Wilton, la prima cosa da sistemare era il rapporto con i fan, quelli che avevano supportato i QUEENSRŸCHE fin dagli inizi, ma che con il tempo si erano disillusi.

Il nostro nome era stato danneggiato, ci siamo presi del tempo per rimetterlo in sesto. È stata una spirale verso il basso, ma sentiamo che con gli ultimi due album abbiamo ripreso la giusta direzione

Nell’aprile 2014, Tate e i QUEENSRŸCHE hanno annunciato di essere giunti a un accordo dopo quasi due anni di battaglie legali. Geoff Tate aveva fatto causa ai QUEENSRŸCHE dopo essere stato licenziato nel 2012. L’accordo stabilisce che Wilton e gli altri membri originali: Scott Rockenfield (batteria) e Eddie Jackson (basso), possono continuare come QUEENSRŸCHE, mentre Tate conserva il solo diritto di poter suonare gli album “Operation: Mindcrime” e “Operation: Mindcrime II”.

L’ultimo album dei QUEENSRŸCHE “Condition Hüman” è uscito lo scorso 2 ottobre su Century Media.

Queensryche - foto intervista 2 - 2015


t-shirtpersonalizzabili.it

T-shirts-personalizzabili-it2

I commenti sono chiusi