La Grande Truffa Del Rock 26 10 2015 Ospiti : Franz Rotundo e Slowmother

Truffa del Rock

j

Francesco “Franz” Rotundo nasce nel 1981 a Milano, dove tutt’ora vive e lavora, e dove nel 2001 intraprende le prime esperienze di camera oscura.

Nel suo CV artistico ha sviluppato l’uso della fotografia e del video come tecnica delle sue opere.

Grazie ad esperienze di vita lavorativa e sociale estremamente variegate, i progetti portati avanti dall’artista prendono spunto sia dalla quotidianità che dal mondo onirico.

Nel 2013 inizia a collaborare con l’associazione “I Teatrabili TCV” sul set del film “Tre Giorni Famoso” e la produzione gli affida prima le riprese ed il montaggio della webserie “Take Away” e in seguito il compito di regista del film “Milano Trema Ancora – La Giustizia ha le Ore Contate“, un omaggio al poliziottesco italiano scritto dal regista stesso con Fabrizio Maddalena.

 

Il film racconta la storia di Leonardo Piazza, ispettore burbero ma dal cuore d’oro. Durante una delle sue indagini si ritrova a dover scoprire chi ha assassinato Luigi, informatore della polizia da lui ben conosciuto. Piazza così comincia ad indagare negli ambienti del gioco d’azzardo utilizzando i metodi poco ortodossi che lo caratterizzano.

Scoprirà ben presto che le apparenze a volte ingannano…

Ciao Franz, diciamo che tu hai fatto un film che più indipendente di così non si può !

Si, dopo essermi occupato di videoclip per tanti anni, mi sono re-incontrato con il produttore e direttore di produzione dell’associazione “I Teatrabili Teatro Cine Video” di Rozzano. Da questo incontro è arrivata nei miei confronti la loro richiesta di collaborazione come operatore e alla fine ci è venuto in mente di fare un film. Io avevo già in mente un soggetto per un polizziottesco anni ’70 e la risposta degli altri collaboratori è stata subito positiva

Quali sono i titoli più famosi dei polizziotteschi?

Dunque, sicuramente “Milano odia, la polizia non può sparare”, “Milano trema la polizia vuole giustizia” e ovviamente il mio film “Milano Trema ancora la giustizia ha le ore contate”…

In che anni è girato il tuo film ? Negli anni ’70 o ai giorni nostri ?

Il film è ambientato ai giorni nostri però va a riprendere quelli che sono i vari clichè del cinema polizziottesco anni ’70 ovvero l’ispettore che fà l’indagine, il capo commissario che lo “cazzia” e ovviamente immancabili gli inseguimenti in macchina…

Parliamo un po’ della colonna sonora che per noi a cui piace la musica è importante.

La colonna sonora è stata fatta da Giusva Cosentino che è un artista underground meglio noto come Roz Rozzer. La titol track è stata gentilmente offerta da Ted Bee che è un artista hip hop.

E per chi volesse vederlo come si può fare ?

La prima del film è stata alla “Sala Gregorianum” di Milano e ha registrato un bel sold out ! Un’altra proiezione è stata invece a Rozzano e adesso ci aspettano Genova e a Gennaio Roma…

IMG-20151027-WA0001


sloFondazione:  2012
Genere : Chemical Blues
Membri del gruppo:
ALESSIO : voce e chitarra

GRACE: batteria e cori
Città natale : Milano


E-mail: slowmothersound@gmail.com
Sito Web: soundcloud.com


 

Bio:

Gli Slowmother sono una band di Milano attiva dal 2012 composta da Alessio (chitarra e voce) e Grace (Batteria,cori).

Sono l’incontro, il bivio e la ricongiunzione di due menti riunitesi, per volere della teoria del caso, dopo 10 anni e hanno, fra le loro caratteristiche, quella di unire le radici Blues e Garage/Rock’n’roll al sound Electro anni ’80…

 

Ciao Slowmother da quanto ci siete ?

Ci siamo da circa tre anni però soltanto adesso stiamo “quagliando” e arrivando ad un dunque .

Avete davvero un “gran tiro”, come mai non siete ancora famosi ? E soprattutto qual’è il vostro “piano di battaglia” ?

Intanto osserviamo come si evolvono i fatti, per il momento stiamo facendo una massiccia promozione, infatti a breve arriveranno i live di presentazione ed in seguito uscirà l’intero disco che che comprende al suo interno ben undici brani… Poi ovviamente si spera di lavorare ed essere impegnati il più possibile…

Anche dal vivo siete una bomba come stiamo ascoltando qui nel vostro Ep ?

Si, in realtà siamo anche meglio ( ridono )

Chi è che vi produce?

Noi ci riproduciamo da soli ( ridono ancora )

Non avete mai suonato all’estero?

Per adesso non ancora ma molto presto capiterà…

Come vi siete conosciuti?

Ci conosciamo da molti anni, poi ci siamo persi di vista e adesso…ci siamo da poco ritrovati…

Cosa fate nella vita ?

Siamo un magazziniere e una postina

Avete già fatto anche un videoclip ?

Si  esatto, si tratta del videoclip di “Lair “, uscito insieme all’EP e girato all’interno del manicomio di Mombello…

E sul palco come vi comportate ?

Al prossimo live se venite a fare un giro lo vedrete… ( ridono )

10414524_524123124360812_7829546840258028807_nTutto ciò che è squisito matura lentamente“.

Slowmother – EP (autoproduzione, 15.10.2015).
Registrato presso Reclab Studio
Mixato da Larsen Premoli
Basso registrato da Roberto Paladino

 

 

 


 


 

IMG-20151027-WA0000

I commenti sono chiusi