Anthrax: Scott Ian contro Spotify, “prendetevi il vostro streaming e infilatevelo su per il culo”


NEWS

Da metalitalia.com

Dopo le dure parole del tastierista dei CHILDREN OF BODOM, Janne Wirman, contro il noto servizio di streaming Spotify, ecco quanto ha dichiarato a The Jasta Show il chitarrista degli ANTHRAX, Scott Ian, a una domanda relativa alla presenza dei primi dischi della band su Spotify o Pandora:

“Non ho Spotify e non uso servizi di streaming. Non ho nulla di quelle cose, quindi sono ignorante in materia. E’ una domanda che dovrei fare al mio manager. Come il vecchio catalogo Island, c’è ‘Among The Living‘ su Spotify? Non ne ho idea. Se ci fosse, sono sicuro che non ci staremmo ricavando nulla. Anche se avessimo il miglior accordo del mondo, non vedremmo un soldo comunque da Spotify. Ecco perchè quando sento musicisti dire che usano Spotify, dico: ‘Veramente? Stai supportando una compagnia che ti sta fregando’. E’ incredibile. ‘Eh ma è così semplice per ascoltare la tua musica’ e io: ‘E’ veramente facile avere la mia musica senza Spotify‘. Questa compagnia ti sta fottendo e tu sei daccordo nell’usarla. Ok, so bene che molta gente al mondo lo usa e io non dico di non usarlo e non dico nemmeno di non metterci i miei dischi, perchè la gente magari li ascolta e poi compra un biglietto per il concerto la prima volta che passiamo. Questo lo capisco. Dall’altro lato però… arrivo da un’era dove potevi ricevere un disco di platino. Quanti album hanno raggiunto il disco di platino in America lo scorso anno? E’ una barzelletta, quindi prendetevi il vostro streaming e infilatevelo su per il culo”.

 

anthrax - scott ian live club trezzo - 2014


Personalizza la tua Tshirt
t-shirtpersonalizzabili.itT-shirts-personalizzabili-it2

I commenti sono chiusi